NUOVI MF 3700: La nuova generazione di trattori specializzati Massey Ferguson

 

Il nuovo specializzato MF 3700 rispecchia il DNA di Massey Ferguson: un nuovo design accattivante e rinnovato completamente. I motori, 3,4 litri da 75 a 105 Cv Stage 3B, vede il gruppo All-in-One di emissionamento posizionato ottimamente per un cofano tra i più bassi del mercato ed una visibilità da primi della classe. I massimi rendimenti sono legati ai bassi consumi, ad un serbatoio carburante più capiente, fino a 103 litri, e intervalli di manutenzione più lunghi.

La nuova Serie presenta 5 modelli:

V = Vigneto – Ideale per l’utilizzo nei ristretti vigneti con larghezza macchina da 1 a 1,4 metri, da oggi anche a 40 km/h, fino a 95 Cv

GE = Ground Effect (Profilo basso), l’ideale per le colture a tendone o le serre con massima stabilità ma disponibile anche con cabina per chi vuole un ambiente ideale di lavoro

S = Speciale, la macchina che per configurazioni disponibili, dimensioni e prestazioni, si configura come il miglior vigneto multi applicazione

F = Frutteto, è lo specializzato per eccellenza nei frutteti, adatto a qualunque condizione di lavoro, con larghezze da 1,5 a 1,8 metri e cabina molto spaziosa.

WF = Wide Fruit, Frutteto Largo, è destinato all’uso nei frutteti più comodi o in collina, per le aziende agricole collinari e per le aziende zootecniche, per la fienagione o le semine.

Le versioni Essential, con controlli meccanici e specifiche medie di mercato, sono disponibili con cabina o ROPS. Per aumentare comfort e performance c’è il pacchetto Efficient, con specifiche superiori e caratterizzate da controlli elettro-idraulici, per i modelli con cabina.

Le trasmissionispaziano dalla versione più semplice, quella meccanica 12/12 fino alla Powershuttle 24/12 da 40 km/h con selezione elettroidraulica della marcia “sotto carico” e pulsante De-clutch per cambio marcia senza premere la frizione.

Per l’idraulicainvece è possibile scegliere una soluzione tandem con portata di 95 L/min (65 L/min per servizi e sollevatore) oppure un sistema a tre pompe con una portata di 120 L/min (25 L/min per lubrificazioni e sterzo) di cui la terza pompa dedicata al sollevatore posteriore, che può avere una capacità di sollevamento di 2,5 o 3 ton. Fino a 6 prese idrauliche anteriori e 8 posteriori in ambo i casi con ritorno libero in trasmissione. Il sollevatore anteriore, con capacità di 1250 o 1680 kg e con piena compatibilità con il caricatore frontale, presenta PTO a 540 ECO oppure 1000 rpm. L’ampia gamma di opzioni PTO posteriore include le versioni 540, 540ECO, 1000 rpm e sincronizzata.

Il sistema di trazione integrale monta un innesto elettro-idraulico a denti, di base, oppure una frizione elettro-idraulica con un nuovo sensore sterzo che consente l’automatismo delle 4WD in base all’angolo preimpostato.

L’ambiente operatoreè stato oggetto di diversi miglioramenti: oltre alle possibilità di volante telescopico o reclinabile, la consolle di destra, col pacchetto Efficient, presenta il nuovo joystick multifunzionale che, oltre a 2 distributori elettronici, gestisce l’inversore e l’Hi-Lo, con i potenziometri di regolazione portata e temporizzazione, per i distributori fino ad un totale di 4, e sollevatore elettronico. La sospensione frontale, con alta flessibilità, è simile a quella delle macchine di alta potenza per massimizzare comfort, trazione e sicurezza di guida e si è anche aggiudicata la Foglia di Argento al premio Innovazione organizzato dalla fiera nazionale Fieragricola di Verona.