Le nuove Serie MF 7700 S/8700 S rappresentano l’evoluzione delle precedenti, a seguito dell’introduzione della normativa Mother Rugulation e dell’effetto S di Massey Ferguson, in termini di sicurezza operatore e di circolazione stradale. Rispetto alle serie MF 7/8600 molte cose sono state sicuramente migliorate: per certi versi la sospensione frontale e della cabina, per altri l’introduzione del nuovo livello di emissionamento con motore Stage 4Final.

L’Alta potenza rappresenta uno tra i più importanti segmenti di Mercato dove Massey Ferguson risulta essere protagonista e dove si sta cercando di consolidare sempre più la nostra presenza per garantire un aumento considerevole a livello di Market Share. Queste due serie di trattori sono essenzialmente il frutto di un progetto per soddisfare i fabbisogni degli agricoltori professionisti, indipendentemente dall’ambiente di lavoro e dall’attività svolta, dalle aziende agricole miste fino a quelle dedite al contoterzismo. Grazie all’ampia scelta di potenze, trasmissioni, specifiche della cabina, impianti idraulici e opzioni Fuse dalla Guida Satellitare, Isobus, controllo sezioni e dosatura prodotto, soluzioni personalizzabili, pratiche, semplici e affidabili, l’alta potenza sotto il segno “S” è adattata a soddisfare ogni esigenza.

La famiglia MF 7700 S di suddivide in macchine dal carro LEGGERO, dal modello MF 7714 S all’MF 7718 S caratterizzate da un passo di 2,88 metri, e a carro PESANTE, dall’MF 7720 S all’MF 7726 S con il passo da 3 metri. Se da una parte si predilige la manovrabilità, dall’altra si punta all’ottima trazione grazie ad una macchina stabile, comunque in ambo le versione perfettamente bilanciate. L’MF 8700 S, con un passo di 3,1 metri ed una potenza massima di 405 Cv, si prefigura come una macchina potente ma compatta, agile e maneggevole, con un’elevata capacità di scaricare a terra le ottime prestazioni.

I motori AGCO POWER a sei cilindri da 6,6 oppure 7,4 L, per MF 7700 S, ed 8,4 L per MF 8700 S, generano potenze massime da 140 a 405 CV, con il sistema EPM (Engine Power Management) che entra in funzione con l’utilizzo della PTO o dell’idraulica a macchina in movimento sopra 0,1 km/h, oppure in trazione già sopra i 6 km/h (per esempio con trasmissione Dyna 6) per lavorazioni in campo o in trasporto, usufruiscono di 20-25 Cv ulteriori. La Tecnologia SCR di terza generazione non richiede manutenzione e riduce i tempi d’inattività e dei costi. Con tubi di scarico sagomati, in linea col piantone anteriore destro, la visibilità per l’operatore è massima.

Gestite con Leva Power Control (esclusiva di MF), Leva a T oppure Multi Pad, o infine con Joystick multi-funzionale (inclusi distributori idraulici), le trasmissioni disponibili sono: Dyna 4, il pluritestato semi-power shift con 4 marce sotto carico e 4 gamme per un totale di 16 marce avanti-retro controllabili con un click; Dyna 6, l’evoluzione della precedente, un cambio 24+24 con ben 11 marce disponibili nell’intervallo 4-12 km/h per garantire sempre la velocità appropriata in relazione all’attrezzo; Dyna VT, la variazione continua con due gamme per garantire sempre massima flessibilità e rendimenti elevati per ogni tipo di condizione di lavoro. Per queste due ultime versioni la velocità massima ammessa dalla Mother Regulation è di 50 km/h, in tutta sicurezza con impianti frenanti rimorchi a doppia linea, di cui una dedicata al sistema di emergenza. In tutte le versioni posso gestire in real time la sensibilità dell’inversore e della cambiata in Auto Drive, passare dal controllo a Leva a quello a Pedale, gestire le velocità Cruise Control, attivare la funzione Neutro solo con pressione dei pedali freno… poi la Dyna Vt da sicuramente di più: il DTM per la gestione autonoma delle prestazioni permette all’operatore di concentrarsi a pieno sul lavoro con un’affidabilità da primi della classe grazie a due circuiti idraulici separati tra trasmissione e ausiliari. Per le versioni dall’MF 7722 S all’MF 7726 S Dyna 6 sono disponibili riduttori finali maggiorati per equipaggiamento con pneumatici con 2,05 metri di diametro in grado di incrementare la trazione e l’impronta a terra e ridurre la compattazione del terreno. Per l’MF 8700 S, grazie alla collaborazione con la Michelin, l’equipaggiamento con i pneumatici posteriori AXIOBIB2 High Traction, amplia di un 26% l’impronta a terra che si traduce in maggior aderenza ma soprattutto un risparmio di gasolio del 10% ed un minor compattamento del suolo che agronomicamente è importantissimo.

Le versioni idrauliche sono configurabili in relazione alla tipologia di modello e trasmissione: da un minimo di 58 L/min di base ai 110 L/min con CCLS normalmente optati, le massime prestazioni si hanno con i 150 L/min optional per il Dyna 6 e 190 L/min dei modelli Dyna VT, MF 7700 S, per raggiungere 205 L/min sull’MF 8700 S. Fino a 5 oppure 6 distributori posteriori, con sistema di decompressione, e 3 anteriori di cui 1 dedicato al sollevatore anteriore con capacità massima 5000kg. Per il posteriore arriviamo invece a 9950 kg, per i più grossi MF 7700 S, e addirittura a 12 ton per l’MF 8700 S, con sistema di sospensione per ottimizzare il trasporto di attrezzi portati molto pesanti. Gestione 4WD, Bloccagio Diff e selezione PTO con sistemi elettroidraulici. Per quest’ultima posso 540E, 1000 ed 1000E e la tradizionale 540 rpm per l’MF 7700 S. Anteriormente ho la velocità comune 1000 rpm. Le sospensioni sull’assale anteriore sono differenti tra le due macchine: per l’MF 7700 S ho una soluzione incernierata ventralmente alla macchina e lavora grazie a due martinetti idraulici la cui corsa è stata incrementata rispetto alla serie precedente, è di tipo a forbice sulle macchine più grosse. Grazie ad un sistema multi accumulatori, precaricati a differenti pressioni, si garantiscono sempre le perfette condizioni di lavoro. Le manovre di fine campo poi sono ottimizzate grazie allo Speed Steer che regola il numero di rotazione volante per la sterzata completa al fine di velocizzarle e rendere il tutto più confortevole.

Per l’MF 7700 S si possono avere 3 differenti allestimenti: dal più economico, l’Essential, al più ricco, l’Exclusive, passando per l’intermedio che è l’Efficient. Essential è tutt’altro che basilare: quest’allestimento fornisce tutto ciò che vi aspettate, combinando semplicità, facilità di utilizzo e versatilità. La consolle di destra è dotata di una leva a T per il controllo del cambio, con interruttore della memoria del regime motore e comando del sollevatore, i comandi dei distributori meccanici e della PDF. Tutti i principali comandi sono a portata di mano per la massima comodità e semplicità. Efficient è il pacchetto concepito per aiutarvi a lavorare in modo più intelligente e ottenere risultati migliori. È possibile scegliere un bracciolo Command Control e distributori meccanici o elettronici. Controllate gli attrezzi tecnologicamente più avanzati ed esigenti per sfruttare a pieno la maggiore produttività che sono in grado di offrire grazie alla leva Multi Pad e al monitor Datatronic 4, come optional. Exclusive è il completamento di tutto ciò che un operatore professionale desidera: offre anche, di serie, oltre al display Datatronic 4 a colori da 7” per visualizzare importanti informazioni sul trattore e registrare e utilizzare le funzioni della memoria, la sospensione anteriore, il climatizzatore, sedile Super Delux e il Power Beyond per un flusso idraulico da primi della classe. Per tutte le versioni, in presenza di ISOBUS e Guida Satellitare, ho il monitor Fieldstar 5, a colori da 9” touch screen; sul montante B destro ho invece i pannelli per il completo controllo del sollevatore elettronico, di serie, e delle luci. Per l’MF 8700 S, essendo la macchina più prestigiosa della famiglia, ho gli allestimenti Efficient ad Exclusive: nella cabina più spaziosa del mercato a 5 montanti, la differenza sostanziale dalla serie più piccola è il bracciolo con una soluzione al top dell’ergonomia operatore e un monitor Datatronic 5 a colori da 9” touch screen che controlla tutte le funzioni macchina, ISOBUS e Guida Satellitare e relative funzioni correlate.

Le soluzioni tecnologiche integrate, che vanno sotto il nome di Fuse™ Technologies, a bordo e fuori bordo delle Serie MF 7/8700 S, sono un chiaro indicatore della velocità con cui Massey Ferguson implementa evoluzione e innovazione: Auto-Guide™ è in grado di garantire una precisione inferiore al centimetro, aumentando l’efficienza delle vostre operazioni agricole; AgControl™ offre la funzione di controllo delle sezioni più avanzata ed efficiente del settore per seminare, fertilizzare senza sovrapposizioni, massimizzando i vostri profitti in tutto rispetto dell’Ambiente.

Con Agritechnica 2017, Massey Ferguson ha presentato una linea di servizi per garantire e supportare in tutto e per tutto i propri clienti: MF Services ha lo scopo di aiutare a tenere sotto controllo i costi di esercizio, il budget e la pianificazione aziendale, lasciando la massima concentrazione esclusivamente sulle attività più importanti dell’azienda agricola. Tra questi troviamo le soluzioni di finanziamento, garanzie estese, servizi di assistenza e manutenzione, sistemi di telemetria, tecnologie per l’agricoltura di precisione e ricambi originali.

 

MF 7700 S ed MF 8700 S sono l’emblema della capacità di Massey Ferguson di rispondere alle esigenze del mercato delle macchine di alta potenza, tanto per il privato quanto per il contoterzista,  garantendo macchine di alto livello tecnologico, dall’ergonomia avanzata e per sicurezza e visibilità senza paragoni; una manutenzione periodica rapida, comoda ed economica vi consente di dormire sonni tranquilli.

 

Per avere maggiori informazioni visitate il sito Massey Ferguson o il vostro concessionario per la Sicilia: Brafa Macchine Agricole al numero 0932 905959.

Redazionale pubblicato su UMAweb Magazine ed. n° 60 Ottobre 2018