Non è detto che una patata sia solo gialla e che i pomodori siano solo rossi, certamente, quelli più coltivati e diffusi in Italia, hanno queste colorazioni ma non è difficile imbatterci in varietà viola e blu di un gran numero di ortaggi.Il nome scientifico è: Solanum  tuberosum ‘Vitelotte’,la patata vitelotte è detta anche patata nera e erroneamente patata viola a causa del suo colore. Tale colorazione deriva dal fatto che contengono antocianine a differenza di quelle gialle. Appartiene alla famiglia delle Solanum ed è originaria del sud America: nasce in un territorio compreso tra Perù e Bolivia. La patata viola non è modificata geneticamente. È una patata molto antica, di piccole dimensioni, ha la buccia spessa, una forma oblunga e un aspetto grumoso ma ciò che la caratterizza è il colore viola della sua polpa appiccicosae molto farinosa. Queste varietà a causa della lorocolorazionehanno la capacitàdi rendere qualsiasi ricetta più accattivante. Il suo profumo è simile a quello della nocciola mentre il suo sapore è dolce e si avvicina a quello della castagna. Non è facile da trovare, ma è uno degli alimenti più utilizzati dai grandi chef perché il suo colore permette di preparare piatti scenografici. La patata vitelotte ha, però, anche proprietà benefiche per il nostro organismo: è ricca di antocianine, potenti antiossidanti. Proprio questi flavonoidi rendono le patate viola un alleato della salute. Esse infatti hanno le seguenti caratteristiche:

antiossidanti: come tutti gli altri alimenti dal colore viola o blu, e quindi ricci di antocianine, prevengono le malattie degenerative e mantengono in salute il corpo;

– ricche di sali minerali: in particolare il potassio, alleato del cuore e dei muscoli;

utile per gli occhi: sempre grazie alle antocianine, le patate viola agiscono contro il naturale invecchiamento delle facoltà visive;

ricco di fibre vegetali e amidi: per questo sono utili per la salute dell’intestino e hanno un ottimo potere saziante.

Tra l’altro il pigmento presente in essa potrebbe aiutare nella prevenzione dei tumori. Contengono poi molto potassio, altri minerali, e vitamine (in particolare la vitamina C). Per concludere le patate viola  si coltivano proprio come le patate tradizionali.

 

Dott. Stefania Gentile