Massey Ferguson trova notevole riscontro anche nell’ambito delle macchine da raccolta. Oltre alla famiglia delle Big Baler per alta densità, è stata presentata anche la nuova gamma delle roto presse, di derivazione Lelly-Welger, dopo l’acquisizione da parte di AGCO a metà 2017, delineando il rientro prepotente del brand a triplo triangolo nel mercato delle imballatrici tonde con tecnologia di alta specifica. Innanzitutto si distinguono tra modelli a camera fissa, con diametro massimo da 1,25 metri e larghezza camera da 1,23; tra l’altro per queste, col 2019 sarà disponibile il nuovo modello MF RB 3130 F con notevoli aggiornamenti per migliorare sempre più la produttività e l’affidabilità, nonché la qualità di pressatura. Per la versione a camera variabile, con diametri da 0,9 a 1,6 oppure 1,8 metri troviamo l’MF RB 4160 V oppure 4180 V, Classic oppure XtraCut a seconda che abbiano di serie i coltelli. La concezione di base della gestione della trasmissione fa di queste macchine un gioiello tecnologico alimentando tutto ciò che riguarda il pick-up e rotore di taglio nel lato destro, rulli oppure cinghie in quello sinistro. L’unità di alimentazione ad alte performance è senza camme, garantendo minore usura e rumore. Il denti di presa sono in metallo elastico e lavorano in complicità con i convogliatori inter denti, in materiale polimerico, sui quali bene scivola il prodotto.  I modelli XtraCut presentano varie opzioni di coltelli: 13, 17 o 25 coltelli, sempre con selezione idraulica. Il sistema HydroFlex Contol permette, in caso di intasamento del canale di alimentazione, con una procedura in tutta sicurezza, idraulica con controllo da cabina, di eliminare l’effetto dei coltelli, abbassare il vano di trinciatura e quindi di liberare l’intasamento in maniera comoda per l’operatore. Per la versione a camera variabile, la densità della balla in formazione ed eventuale variazione, nonché il cuore tenero, sono gestiti anche in real time qualora si opti per i computer in cabina oppure il sistema ISOBUS che usa il monitor del trattore stesso. La forma perfetta è garantita da una chiusura della camera con un sistema idraulico-meccanico. Il sistema di avvolgimento a rete o a filo oppure entrambi, è impostabile e gestibile dal monitor. Dal 2019 a queste macchine si accosteranno anche le versioni Protec, per i modelli MF RB 3130 F ed MF RB 4160 V, saranno disponibili le combinate, rotoressa più unità di fasciatura con riduzione dei passagi in campo, dei tempi di lavoro sfruttando al massimo quello che è il know-out in termini di pressatura e fasciato del blasonato marchio Massey Ferguson.

Per le presse quadre di Massey Ferguson, i famosi e popolari modelli MF 2270 e MF 2270 XD restano disponibili ma fa la propria possente entrata nel mercato la pressa MF 2370 Ultra HD che offre un significativo incremento in termini di densità, capacità e prestazioni, producendo balle da 120 x 90 cm più dense e più pesanti, grazie ad una progettazione innovativa e avanzata e soluzioni rivoluzionarie in ogni area della macchina. Le ineguagliabili prestazioni di questa pressa per balle quadrate di grandi dimensioni, costruita presso il famoso stabilimento di Hesston, Kansas, consentono di ottenere balle del 20% più pesanti di quelle prodotte dall’attuale MF 2270 XD. La pressa presenta una trasmissione e un cambio sviluppati specificamente per sopportare le enormi forze necessarie per creare balle ultra dense, con uno stantuffo più veloce e una camera di compressione straordinariamente robusta. I nuovi legatori Ultra™, maggiorati rispetto al passato, lavorano con uno spago più spesso e più robusto. La MF 2370 Ultra HD pesa 13,4 t e, grazie a pneumatici standard con battistrada di 620  sull’assale tandem sterzante, risulta molto leggera sul terreno rimanendo entro i 3 metri di ingombro. L’elegante carenatura combina una linea estremamente moderna con la praticità. Fabbricati con i materiali compositi più moderni, i pannelli, di facile apertura, offrono un’eccellente accessibilità per gli interventi di manutenzione. Ed ora alcuni numeri:

– Capacità di alimentazione superiore del 20% grazie all’innovativo raccoglitore OptiFlow™ ad alto rendimento

– Uno speciale volano da 500 kg sfrutta il già migliorato rapporto 1:1,5 del nuovo cambio Ultra™ che grazie ai 1500 rpm genera il 130% di energia in più rispetto al volano XD

– Facilità di avvio, senza assistenza dell’impianto idraulico per raggiungere poi i 50 colpi/min al pistone

– Una forza massima di 760 kN sulla balla in formazione grazie agli stantuffi UltraPress™ che lavorano sulla camera di pressatura OptiForm™ Ultra più lunga del 55%

– I serbatoi dello spago EasyFill™ per contenere fino a 36 bobine, per massimarne la produttività.

 

Ancora una volta Massey Ferguson afferma la propria forza nell’ambito delle macchine per la pressatura e raccolta grazie ad un continuo impegno nello sviluppo di attrezzature all’avanguardia che mirano sempre più ad essere i leader del mercato.