Quranta anni di esperienza acquisita sul campo e rapporti commerciali con tutto il mondo dimostrano
che abbiamo percorso la strada giusta, una strada fatta di attenzione ad ogni tipo di esigenza, di ricerca e sviluppo continuo dei nostri prodotti. Il confronto con le necessità degli operatori che lavorano in condizioni ed ambienti diversi tra loro ed ovunque nel mondo, ci ha permesso di progettare caschi all’avanguardia, per tecnologia, comfort e sicurezza. Uno sforzo che è stato premiato dalla conquista delle certificazioni internazionali e di un successo commerciale nel mondo. Spring oggi è questo: Innovazione affidabilità e comfort sono le caratteristiche che contraddistinguono e rendono vincenti l’intera gamma dei caschi Spring Protezione, da sempre venduti alle aziende nei settori dell’agricoltura, dell’industria e dei servizi.
Alla base del successo si pone la continua ricerca volta a migliorare ed innovare i nostri prodotti ci porta ad usare soltanto i materiali migliori e più idonei per ogni particolare del casco, l’attenzione al comfort durante le ore di lavoro ci fa progettare i nostri caschi partendo da un presupposto fondamentale: il rispetto delle leggi
dell’ergonomia, per questo oltre ad un peso ridotto permettono di avere un incredibile campo visivo ed un elevatissimo comfort interno: l’aria contaminata viene filtrata e convogliata nel casco creando una pressione positiva che elimina totalmente ogni sforzo respiratorio, la possibilità di entrata dell’aria contaminata e
l’appannamento della visiera. I nostri prodotti sono costruiti rispettando gli standard di sicurezza sul lavoro, garantiscono: Grande comfort, grazie alla loro leggerezza, la comodità d’uso e la corretta distribuzione dei pesi. Allo stesso modo i filtri per la depurazione dell’aria isolano il lavoratore dall’ambiente contaminato ed
inoltre il materiale con cui è costruito e le nuove guarnizioni rendono assolutamente impermeabile
il casco evitando l’entrata accidentale di liquidi dannosi per gli occhi, l’epidermide e le vie respiratorie mentre i sistemi di pressione positiva applicati ai caschi Spring Protezione eliminano ogni possibilità di sforzo respiratorio, inoltre il continuo flusso di aria fresca evita l’appannamento della visiera. Applicazioni: La grande versatilità d’uso dei caschi Spring Protezione li rende necessari per la protezione dei lavoratori impiegati nei seguenti settori: – Edilizia – Verniciatura a spruzzo – Trattamento sostanze chimiche – Laboratori – Trattamento fibra di vetro – Agricoltura (trattamenti antiparassitari) – Smerigliatura – Sbavatura – Fonderie – Trattamento delle granaglie – Disinfestazioni – Cantieri Navali – Sabbiatura – Cementifici Sono inoltre degli strumenti essenziali nei casi di gravi forme di allergia.

AGROFILTER L’Agrofiter è un respiratore per la protezione da polveri e gas. È dotato di una turbina che aspira l’aria attraverso i filtri e la convoglia (depurata) sulla visiera evitandone l’appannamento.
Inoltre il continuo flusso dell’aria crea una pressione positiva che elimina ogni sforzo respiratorio garantendo comfort e impedendo l’entrata di aria contaminata. Casco integrale dotato di una funzionale aletta parasole che
protegge la visiera apribile dai raggi solari. Permette inoltre di appoggiare il casco in qualsiasi posizione perché l’aletta protegge la visiera anche nel caso di cadute accidentali.
L’aria passando in una camera, lambisce la visiera evitandone l’appannamento. Applicazioni: – Agricoltura (trattamenti antiparassitari) – Disinfestazioni – Edilizia – Cantieri Navali – Cementici – Verniciatura a spruzzo laboratori – Trattamento fibra di vetro – Smerigliatura – Sbavatura – Trattamento delle granaglie – Trattamento sostanze chimiche – Sabbiatura

MULTIFILTER l Multifilter è un respiratore per la protezione da polveri e gas. È dotato di una turbina che aspira l’aria attraverso i filtri e la convoglia (depurata) sulla visiera evitandone l’appannamento. Inoltre il continuo flusso dell’aria crea una pressione positiva che elimina ogni sforzo respiratorio garantendo comfort e impedendo l’entrata di aria contaminata. È l’unico casco sul mercato che appoggia tutto ed esclusivamente sulle spalle per mezzo di un pettorale anatomico in modo perfettamente equilibrato. La testa, all’interno del casco, ha completa libertà di movimenti. La visiera panoramica permette un campo di visione eccezionale.
Applicazioni: – Agricoltura (trattamenti antiparassitari) – Disinfestazioni – Edilizia – Cantieri Navali – Cementi ci
– Verniciatura a spruzzo laboratori – Trattamento fibra di vetro – Smerigliatura – Sbavatura – Trattamento
delle graniglie – Trattamento sostanze chimiche. MULTIFILTER 1520 Appoggiando solo sulle spalle permette di lavorare confortevolmente per lungo tempo con un livello di protezione eccezionale.
La testa ha completa libertà di movimenti. L’ampia visiera permette un campo di visione notevole. Studiato appositamente per lavorazioni impegnative quali la sabbiatura, Il Multifilter 1520 è dotato di un regolatore
d’aria con un dispositivo di sicurezza che emette un segnale acustico di allarme se il flusso d’aria scende sotto il minimo previsto.
Inoltre sul regolatore d’aria viene avvitato un filtro a carbone attivo, che elimina le particelle solide e l’odore d’olio.

Dispositivi di protezione individuale
(DPI), cosa sono e quali deve utilizzare il personale della tua azienda. I Dispositivi di protezione individuale (DPI) sono attrezzature che i lavoratori, siano essi autonomi o dipendenti, devono indossare e tenere allo scopo
di proteggersi contro i rischi per la salute durante il lavoro (Titolo III Capo II del D.Lgs. 81/08).
Requisiti dei DPI.
I DPI devono:  prevenire i rischi, non causarne di maggiori. Per questo devono essere adeguati al rischio specifico in azienda e alle condizioni esistenti sul luogo di lavoro;  tenere conto delle esigenze ergonomiche, ovvero devono essere facilmente adattabili, indossabili e sicuri. Devono tener conto anche delle esigenze
di salute di ogni lavoratore;  poter essere adattabili alle specifiche necessità del lavoratore che li utilizza;
compatibili tra loro, in caso di rischi multipli che richiedano l’uso contemporaneo di più DPI, fine di da mantenere, anche nell’uso simultaneo, la propria efficienza nella prevenzione dei rischi corrispondenti;
i DPI immessi sul mercato e i relativi imballaggi che li contengono, compresi quelli impiegati nella manipolazione ed utilizzo dei PF, devono riportare la marcatura e la nota informativa del fabbricante, la quale deve essere scritta in lingua italiana e contenere: nome e indirizzo del fabbricante o del suo mandatario nella Comunità Europea ed ogni informazione utile che ne concerne.
Tutto questo è richiesto perché i DPI servono a proteggere le vie cutanea, respiratorie e digerenti dell’operatore allo scopo di ridurre il rischio di assorbimento e i relativi danni.
PF possono provocare alla persona;  riportare le istruzioni di impiego, deposito, pulizia, disinfezione, manutenzione e revisione;  riportare il grado di protezione in riferimento ai rischi ed i corrispondenti limiti di utilizzazione;  riportare la data o il termine di scadenza del DPI e dei suoi componenti;  specificare il tipo di imballaggio adatto per trasportate il DPI;   illustrare il significato delle indicazioni e di pittogrammi riportati;
riportare l’indirizzo, il nome, il numero di identificazione degli organismi notificati che intervengono in fase di certificazione del DPI.
Anche per quanto concerne i DPI per l’esposizione a PF è necessaria una valutazione preventiva del rischio ed una successiva descrizione più particolareggiata del rischio chimico. Al di sopra di una determinata soglia del rischio chimico è obbligo di legge adottare tutti i metodi opportuni per ridurre o eliminare lo stesso, l’impiego dei DPI nell’impiego dei PF è quindi sempre obbligatorio.
Queste valutazioni provengono da un’attenta analisi delle caratteristiche tossicologiche delle miscele di PF, del tipo di attività e del luogo di lavoro, durata e grado di esposizione dell’operatore, nonché le condizioni stesse del soggetto destinato all’utilizzo.
Al “punto 8” della Scheda Dati di Sicurezza (SDS), schede che vengono fornite obbligatoriamente con l’acquisto dei PF, sono descritte le indicazioni sulla protezione personale ed il controllo dell’esposizione in funzione del tipo di miscela o PF. Nello svolgimento di lavori agricoli è piuttostofacile andare incontro a situazioni di
rischio per la salute. Ogni azienda agricola si deve dunque fornire e deve far indossare ai propri dipendenti i
DPI necessari.
Quali sono? Ecco un elenco:
Guanti, per aumentare la protezione e la presa durante la movimentazione dei materiali;  occhiali, per proteggere gli occhi di fronte a rischi di rottura o dispersione del materiale liquido / polverulento o durante il contatto con prodotti pericolosi;  elmetto protettivo, per proteggersi dalla caduta di materiali;  tute da lavoro, vanno indossate sempre, in ogni attività che possa svolgersi in un’azienda agricola;  calzature di sicurezza, per prevenire infortuni agli arti inferiori, quando è presente il rischio di caduta di carichi;  visiere, da indossare nelle attività dove è presente una possibile proiezione di frammenti di varia natura;  dispositivi di protezione dell’udito, importanti per proteggersi dai danni causati da elevate sollecitazioni di carattere sonoro;  mascherine, per limitare l’inalazione di materiale particolato (polveri) e proteggere le vie respiratorie;
dispositivi di protezione per chi svolge lavori in quota.
I DPI non sono un fastidio, i DPI possono diventare i migliori alleati per la salute tua e dei tuoi lavoratori. Se vuoi conoscere i DPI che devono essere forniti al personale della tua azienda contattami senza impegno per una consulenza.

Per saperne di più vai su www.springprotezione.com